lunedì 11 giugno 2018

Scorie - Ipercazzole




Leggo un'ANSA che riporta un passaggio del messaggio inviato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte al congresso dell'Acri.

Conte auspica "percorsi di sviluppo sostenibile" da "promuovere e diffondere sempre di più per evitare che una crescita economica avulsa dalla dimensione umana e sociale, possa produrre effetti negativi sui quali diventa successivamente necessario intervenire per curarne le ferite."

Non ho molto da dire.

Le supercazzole di Ugo Tognazzi in "Amici miei" facevano ridere. Questa roba no.
 
 
 
 "Se io domenica mattina vado a votare - ha sottolineato il Cardinale- è perché sono convinto che esista un bene comune che riguarda te, riguarda tutti noi. Siamo un 'noi' di cui dobbiamo tenere conto. E mi fa paura, invece, questo atteggiamento individualistico, in fondo, di non scegliere. E, poi, quante nazioni ci sono nel mondo dove non si vota, dove c'è una testa che ha già pensato tutto... In fondo noi viviamo in una democrazia... E' un valore aggiunto anche la democrazia. In democrazia senti cose dritte, senti cose storte, senti cose che condividi e non condividi... Certamente tutti abbiamo il dovere di informarci, di farci una coscienza. Il voto è esprimere un giudizio".


Nessun commento:

Posta un commento