giovedì 6 ottobre 2016

Scorie - C'è chi considera restrittiva la politica monetaria della Fed

"La Fed ha avuto un grande ruolo nella scarsa performance dell'ultimo decennio. In effetti ha ristretto la politica monetaria per gran parte degli ultimi 4 anni, nonostante l'inflazione fosse sotto il target del 2 per cento. In altre parole, la banca centrale non sta perseguendo la sua agenda per la crescita."
(N. Kocherlakota)



Da tempo il già banchiere centrale Narayana Kocherlakota è critico nei confronti degli ex colleghi della Federal Reserve. Ritiene che la Fed sia responsabile per la scarsa crescita economica dell'ultimo decennio.

In effetti è sensato ritenerla (cor)responsabile anche della bolla che ha portato alla lunga crisi dell'ultimo quasi decennio, anche se Kocherlakota non si riferisce a quello. A suo parere, infatti, la Fed, soprattutto negli ultimi quattro anni, non ha fatto abbastanza per stimolare la crescita economica.

Attenzione: non si tratta di una battuta da cabaret; Kocherlakota lo pensa veramente. Ora, negli ultimi quattro anni il bilancio della Fed è passato da 2.9 a 4.5 trilioni di dollari, con in incremento del 55%. Si tratta di 1.6 trilioni di dollari creati dal nulla per comprare titoli, comprimendo i tassi di interesse.

Questa, secondo Kocherlakota, è una politica monetaria restrittiva, probabilmente perché il ritmo di espansione nei quattro anni precedenti era stato maggiore, con un totale di 2 trilioni di dollari sempre creati dal nulla.

Ma in tempi di allentamento quantitativo avrebbe senso parlare di politica restrittiva qualora la dimensione del bilancio diminuisse. Al più si può affermare che l'espansione oggi è meno vigorosa di qualche anno fa. Ma è ridicolo parlare di politica monetaria restrittiva.

Anche se chi lo afferma pretende di essere preso sul serio.
 
 


Nessun commento:

Posta un commento